LE VOGLIE DI MILAN

LE VOGLIE DI MILAN

47
0
Condividi

Un anno fa era stato molto vicino al Milan, con una lunga trattativa poi mai andata in porto a causa della resistenza della Fiorentina. Ora, un’estate dopo, torna d’attualità il nome di Badelj per il centrocampo rossonero. Il centrocampista croato, a un anno dalla scadenza del suo contratto, ha rifiutato ogni proposta di rinnovo e, complici anche le tante cessioni di questa estate, sta meditando di lasciare il club della famiglia Della Valle.

CAMBIO D’AGENTE – La sua idea è quella di restare in Serie A e il Milan è una tentazione molto forte, nonostante l’acquisto di Biglia. Un’ulteriore testimonianza del momento tutt’altro che felice che sta vivendo Badelj è la panchina che gli ha riservato Stefano Pioli nell’amichevole di oggi, contro il Bari, in cui l’ex Amburgo ha giocato solo i venti minuti finali. A favorire un possibile trasferimento nella squadra di Vincenzo Montella c’è anche il recente cambio di agente del classe ’89, assistito ora da Alessandro Lucci, procuratore dello stesso allenatore, così come di Leonardo Bonucci.

MILAN FREDDO – Al momento, però, il Milan resta freddo sull’ipotesi Badelj. Sia perché con la Fiorentina è già in ballo il futuro di Nikola Kalinic – che ha chiesto espressamente di essere ceduto ai rossoneri – che per i tanti centrocampisti presenti in rosa. Con Biglia che, visto l’investimento fatto, sarà il regista titolare, al momento Montella ha a disposizione anche Montolivo, Sosa, Locatelli e Mauri. Il primo molto difficilmente partirà, il Principito ha fin qui rifiutato tutte le offerte e i due giovani, eventualmente, possono partire solo in prestito. Badelj si candida, il Milan ce l’ha nel nome. Ma la pista che lo porterebbe in rossonero al momento è fredda.

fonte :calciomercato.com

Comments

comments

LASCIA UN COMMENTO

*