Mi RITORNA IN MENTE : La nascita della Fiorentina

Mi RITORNA IN MENTE : La nascita della Fiorentina

229
0
Condividi

La nascita della società gigliata avvenne nell’ agosto del 1926 in tutta tranquillità, nello studio di un notaio, tra strette di mano e grande cordialità. A stipulare l’atto di nascita furono i rappresentanti di due piccole società sportive, il Club Sportivo e la Palestra Ginnastica Libertas, che sino ad allora avevano militato nelle serie inferiori Toscane. Sulla quotidiano La Nazione, tra i club che si apprestavano a disputare la Prima Divisione 1926-27, non si parlò di Fiorentina, bensì di Firenze. Soltanto pochi giorni dopo, commentando la sfortunata amichevole persa a Signa per 2-1, lo stesso quotidiano menzionò finalmente la neonata squadra gigliata col suo nome esatto: Associazione Calcistica Fiorentina. I colori della nuova squadra erano il bianco e il rosso (i colori appunto del Club Sportivo, che erano quelli della città e della provincia). Il campo di gioco era quello di Via Bellini,il primo Presidente della storia gigliata fu il conte Luigi Ridolfi che all’epoca comprava i giocatori per proprio conto, per non far pesare i costi sulle casse sociali e si pagava il biglietto delle partite come i comuni spettatori. Se solo si pensa a cosa sono stati capaci di fare alcuni dirigenti del calcio odierno, si capisce quale baratro separasse Ridolfi da una concezione mercantile del calcio. Chapeau!

Comments

comments

LASCIA UN COMMENTO

*