Auf Wiedersehen Mario

Auf Wiedersehen Mario

228
0
Condividi

15 Agosto 2013, in un caldo e afoso pomeriggio fiorentino viene presentato allo stadio Artemio Franchi un ragazzo tedesco proveniente dal Bayer Monaco; l’importanza e la caratura del giocatore sono di quelle importanti, basti pensare che nonostante i 35 gradi, 30mila persone erano ad acclamare il nuovo bomber della Fiorentina, il bomber che doveva far fare il salto di qualità alla squadra viola,che avrebbe dovuto regalare finalmente un trofeo al popolo viola,insomma Mario Gomez era visto come la grande speranza viola.

Ed in effetti le prime due partite di campionato videro il panzer tedesco segnare altrettanti gol, poi quel maledetto infortunio contro il Cagliari e l’inizio del calvario per il bomber tedesco fatto di infortuni, astinenza dal gol e da un rapporto con il pubblico viola in continuo declino.

Pochi sprazzi del vecchio Gomez che aveva incantato in Germania e in Europa, ad esempio il gol alla Juve, la doppietta in coppa Italia contro la Roma oppure il gol della tranquillità contro il Tottenham in Europa League.

Poi la decisione di mandarlo in prestito al Besiktas dove Mario dimostra di essere tornato ai tempi migliori, ed infatti viene convocato per l’ultimo europeo in Francia dove Gomez mette a segno due gol importanti.

Ieri dopo numerose trattative si è conclusa la storia di Mario Gomez con la Fiorentina, una storia fatta di parecchie ombre e poche luci dove i tifosi viola hanno dato tanto a Gomez ricevendo in cambio poco in termini sportivi. Infatti nella giornata di oggi Mario Gomez è diventato un nuovo giocatore del Wolfsburg.

Si è conclusa così la carriera in maglia viola di Mario Gomez concordi sul fatto che quest’ultimo insieme a Giuseppe Rossi sia stata una delle più grandi  se della storia della Fiorentina perché non abbiamo mai potuto ammirare questi 2 campioni giocare insieme.

Comments

comments

LASCIA UN COMMENTO

*