Fiorentina, Gomez: Patata bollente per Corvino

Fiorentina, Gomez: Patata bollente per Corvino

849
0
Condividi

Il caso è lì che cova sotto la cenere pronto ad esplodere. Mario Gomez e la Fiorentina arriveranno presto alla resa dei conti e probabilmente non ci sarà una soluzione semplice ed indolore per tutti. Partiamo da una certezza: la Fiorentina non vuole Gomez nella sua rosa per la prossima stagione. Su questo sono tutti d’accordo. Proprietà, dirigenti e allenatori. Forse è l’unico caso in cui non c’è divergenza d’opinione in casa viola (leggere alla voce Rossi). Il tedesco sta recuperando dall’infortunio patito nella partita dell’Europeo contro l’Italia. Infortunio che Pantaleo Corvino non ha ancora smesso di maledire. Se il tedesco non si fosse fatto male, oggi avrebbe avuto ancora più forza in sede di trattativa. Il problema muscolare ha messo sugli attenti gli acquirenti, perché è vero che in Turchia è filato tutto liscio, ma è altrettanto vero che a Firenze è stato più in infermeria che in campo.

Tuttavia, i nomi intorno a Gomez sono di quelli pesanti. Finisce accostato al Barcellona un giorno si e l’altro pure, ma anche il Borussia Dortmund è squadra attenta all’evolversi della vicenda. In queste settimane l’agente di Super Mario ha spesso bussato alla porta di Corvino. Richiesta semplice: cartellino gratuito in mano e tanti saluti. Ma Corvino ha sempre risposto picche. Per ora. Pantaleo ha fiutato l’affare. Vuole racimolare qualche milione di euro dal cartellino del giocatore e gongolava quando le sue prestazioni in Francia erano all’altezza della sua fama. Un attaccante fondamentale per la sua nazionale non può essere regalato. Corvino va avanti per la sua strada, consapevole del fatto che, prima o poi, l’agente dovrà tornare a bussare alla sua porta. Il rischio è calcolato. Ovviamente c’è la possibilità che nessuno presenti un’offerta cash alla Fiorentina, la quale non può permettersi di tenere con sé un giocatore che guadagna più di 5 milioni di euro netti a stagione. Ed in quel caso la società viola valuterà il da farsi e prenderà in considerazione l’idea di svincolare il giocatore. Ma questa è ipotesi che può farsi largo solo dalla metà di agosto in poi. Per adesso Corvino è irremovibile: niente rescissione consensuale.

Va da sé che, se la Fiorentina avesse accettato, Gomez sarebbe già ad allenarsi in qualche altra squadra. Invece si è goduto le ferie e la luna di miele con la sua neo sposa ed arriverà a Firenze nelle prossime ore. Corvino lo vuole incontrare personalmente e ci vuole parlare per convincerlo del fatto che la Fiorentina debba guadagnare qualcosa dalla sua cessione. I suoi manager non lo hanno capito. Il muro contro muro non porta da nessuna parte e per questo si proverà a parlare direttamente con il giocatore. L’ultimo capitolo da raccontare è una ‘magia’ che sta provando a fare Corvino. In sintesi: scambiare alla pari il cartellino di Gomez con quello di Tello con il Barcellona. E’ questo il motivo del tergiversare sull’esterno spagnolo. Tornerà in viola, in un modo o nell’altro, ma un conto è prenderlo in prestito con l’obbligo di riscattarlo il prossimo anno ed un altro è prenderselo gratuitamente a titolo definitivo previo, appunto, lo scambio di cartellino con Gomez.

fonte fiorentinauno

Comments

comments

LASCIA UN COMMENTO

*