più si che no

più si che no

95
0
Condividi

Federico Bernardeschi, presente a una scommessa vinta per la Fondazione Borgonovo, ha parlato così del suo futuro: “Sto riflettendo sul mio futuro. Ne parleremo a tempo debito con la società, non c’è fretta. L’offerta mi è arrivata, è importante e ci sto pensando. Non posso che ringraziare la Fiorentina per quello che ha messo sul piatto. Non voglio garanzie tecniche, sono molto sereno e ne parlerò con la società.
Non ci sono tempi stabiliti o prestabiliti, ma ci deve essere la massima serenità.

Gruppo a fine ciclo? E’ una partita particolare, perché siamo usciti dalla corsa all’Europa League. Viene sempre un po’ di nostalgia quando perdi alcuni compagni che intraprendono un altro cammino. Siamo stati un grande gruppo, dobbiamo essere riconosciuti per quello che siamo stati. Al di là dei risultati, delle vittorie e delle amarezze, siamo sempre stati uniti.
Sfogo di Reggio Emilia? Non c’è stata nessuna offesa ai tifosi. E’ imprensabile che un giocatore vada contro i tifosi senza motivi. Era un fatto di agonismo dettato da alcune decisioni che nella partita non erano stati favoreli.
Su Sousa? Posso dire solo grazie per quello che mi ha dato e per la persona che è stato con me. Gli auguro una grande carriera, ha tutti i mezzi per essere un grande allenatore”.

Comments

comments

LASCIA UN COMMENTO

*