Sousa alla vigilia della sfida contro il Qarabag

Sousa alla vigilia della sfida contro il Qarabag

196
0
Condividi
Sousa

Intervista a Paulo Sousa, affiancato da Matias Vecino, alla vigilia dell’impegno europeo della Fiorentina:

CAMMINO EUROPEO – “Siamo partiti bene in questa competizione, nell’atteggiamento e nello spirito che abbiamo messo a Salonicco in un ambiente difficile e in un campo che non era perfetto. Avremmo meritato la vittoria, non è arrivata ma stiamo crescendo e dobbiamo continuare così – il pensiero dell’allenatore portoghese -. Ci manca solo da migliorare la fase di finalizzazione. Anche domani voglio vedere lo stesso approccio contro una formazione che ha esperienza internazionale. Il cammino dell’anno scorso? La partenza negativa, con la sconfitta casalinga col Basilea ha pesato. E ha pesato anche non essere intensi dal punto di vista mentale in alcune gare. Adesso siamo sulla strada giusta e se giochiamo così i nostri avversari devono esserci molto superiori per avere la meglio”.

SOLUZIONI TATTICHE – “Il problema in fase realizzativa? Stiamo lavorando per favorire gli inserimenti dei centrocampisti e i rifornimenti con i cross. Tentiamo di creare alternative sia di gioco che di modulo, facendo scelte diverse rispetto all’anno scorso – sottolinea Sousa -. Perchè non metto Zarate, Toledo o altri? Gli assenti hanno sempre ragione. Cerco di migliorare tutti e di tenere tutti in considerazione, poi sta a loro dimostrarmi con l’atteggiamento e con il lavoro di potermi dare le garanzie che mi servono. Con Mauro ci siamo parlati prima delle vacanze: lui è un giocatore che può fare la differenza. Per me tutti quelli che hanno la voglia, oltre alle qualità tecnico-tattiche, sono da inserire. Voglio che la competizione interna sia massima, vedo il turnover nell’ottica di coinvolgere tutti”.

PAROLA A VECINO – “Domani è una partita molto importante contro una squadra che non ci conosce molto. Vogliamo approcciare nel miglior modo possibile l’incontro e portare a casa i tre punti. La concorrenza a centrocampo e l’arrivo di Sanchez? Mi dà motivazione in più, cerco sempre di migliorarmi e voglio continuare a farlo – commenta Vecino -. Fisicamente sto sempre meglio e spero di arrivare presto al 100%. Il mercato? Sono sempre stato convinto di rimanere qua perché credo che la Fiorentina sia il meglio per me”.

fonte: “Quotidiano.net”

Comments

comments

LASCIA UN COMMENTO

*