e anche lo stadio un s’ha da fare

e anche lo stadio un s’ha da fare

167
0
Condividi

Come riporta La Repubblica Firenze ci sono novità per quanto riguarda la Mercafir e in sostanza anche il futuro del nuovo stadio.

Fine ferie, la città si avvia verso una nuova stagione in cui molte sono le aspettative sulla conclusione di progetti da tanto sospesi. A partire da aeroporto e stadio che peraltro sono strettamente connessi. Nel senso che fintanto che non arrivi la famosa via (l’autorizzazione ministeriale) per la nuova pista a Peretola non potrà neanche decidersi la sorte del nuovo stadio per cui la Fiorentina si è impegnata a presentare il progetto esecutivo entro il 31 dicembre. Lo stadio è previsto dove è ora la Mercafir. Ma la Mercafir deve prima traslocare su una porzione del terreno di Unipol a Castello, sotto Sesto, dietro la testa dell’attuale pista del Vespucci. Uno spazio che, con questa pista, sarebbe in area di rischio aeroportuale e dove dunque i mercati generali non potrebbero stare. Al contrario, se la pista fosse quella nuova e diversamente orientata, l’area di rischio verrebbe evitata.
La nuova stagione inizia però con lo scacchiere se possibile più in alto mare di prima. Avendo la nuova legge di giugno sulle via aeroportuali allungato ancora di più i tempi di quella per Peretola. Allontanando così nel tempo la certezza su quale sarà la pista futura. Per ora, tre sono le certezze: che il trasferimento della Mercafir a Castello non può avvenire se non si sa che pista ci sarà a Peretola.Che i merci traslocheranno solo con la nuova pista. E che senza trasloco lo stadio lì non si fa.
 fb

Comments

comments

LASCIA UN COMMENTO

*