Genoa-Fiorentina: Gemelli diversi a confronto

Genoa-Fiorentina: Gemelli diversi a confronto

356
0
Condividi

Repubblica questa mattina fa un confronto tattico tra Genoa e Fiorentina. Sarà un po’ come guardarsi allo specchio, si legge. Modulo, atteggiamento, idee. Genoa e Fiorentina sono squadra diverse ma simili. Del resto, Juric lo ha raccontato spesso che il calcio di Sousa lo ha colpito moltissimo, tanto da trarne ispirazione. Lo stesso Spalletti, qualche mese fa, ammise di aver studiato da vicino e di aver preso a modello la Fiorentina del portoghese. Sta tutto nella posizione degli esterni di centrocampo. Un po’ terzini, un po’ ali. Grazie a loro, di fatto, diventa impossibile stabilire con esattezza quale sia il modulo. In principio furono Bernardeschi e Alonso. Un attaccante da una parte, un difensore (ma con licenza di offendere) dall’altra. I loro movimenti, all’inizio della stagione scorsa, fecero venire il mal di testa a molti. «Ma con che schema gioca la Fiorentina?», si chiedevano gli addetti ai lavori. (…) Il Grifone si gioca quasi tutto sulle fasce. Da lì è capace di creare i maggiori pericoli ma, allo stesso tempo, è in quella zona del campo che diventa “attaccabile”. Toccherà a Berna, favorito su Tello, e a Milic farlo nel migliore dei modi. Da questi duelli, molto probabilmente, dipenderà l’andamento della gara. Senza dimenticare un altro concetto che accomuna i due allenatori: l’intensità. Pressione alta, ritmi esasperati, aggressione feroce. Sulla carta, le due squadre scenderanno in campo con la stessa idea. Con una premessa. Per il momento il Genoa ha dimostrato di aver le gambe per farlo, la Fiorentina molto meno. Che dipenda dalla preparazione? Probabilmente sì. A differenza di un anno fa, i viola hanno nei muscoli un lavoro mirato più al medio/lungo periodo che all’immediato. (…) I pericoli, tanto per esser chiari, non mancheranno. Genoa contro Fiorentina. Sousa contro Juric. L’allievo contro il maestro.

fonte fiorentinauno

Comments

comments

LASCIA UN COMMENTO

*